Istanza ai Candidati Presidente per la Regione Lombardia – MuMe
Istanza ai Candidati Presidente per la Regione Lombardia

Istanza ai Candidati Presidente per la Regione Lombardia

della Lista Civici Mantovani

Nel quadro della lettura dell’ attuale situazione politica anche locale che evidenzia le reali difficoltà che incontrano le forze politiche tradizionali ad entrare in sintonia con i cambiamenti economici, culturali e sociali in atto, (primo tra questi il problema del lavoro per i giovani e dell’impresa per crearlo) siamo convinti si possano aprire spazi politici non marginali.

L’esistenza  di un certo numero di amministratori locali inseriti in contesti   di esperienze politiche civiche mantovane ci ha spinti ad identificarci come associazione politica in occasione del rinnovo del consiglio provinciale del 2016. Da quella esperienza abbiamo tratto la convinzione della validità’ di affrontare con una visione condivisa alcuni passaggi importanti sia di  politica amministrativa che di politica istituzionale più importante come le prossime elezioni regionali.

Nella nostra lucida convinzione che l’amministratore civico non si schiera     a priori con nessuna forza politica bensì cerca di creare condizioni di governabilità individuando priorità di bisogni della propria comunità e del proprio territorio  cercando sempre soluzioni concrete, fattibili e condivise.  È alla luce di queste considerazioni che come coordinamento della Lista Civici Mantovani abbiamo individuato alcune problematiche sulle quali chiedere   quali risposte pensano di dare con i loro programmi elettorali  quali potenziali candidati presidenti alla  Regione  Lombardia  nelle prossime elezioni. Questo confronto al fine di poter orientare il nostro elettorato verso il candidato presidente che avrà dato le più condivise risposte alle nostre domande.

Le problematiche, che sottoponiamo al confronto sono:

  • Con il referendum del 22 ottobre si è affrontato il tema dell’autonomia. Chiediamo quale modello di autonomia si vuole realizzare, quali definizioni di competenze e ruoli si intende dare a tutti gli enti istituzionali presenti sul nostro
  • L’altro grande tema intorno al quale è necessario riorganizzare il pensiero politico è quello dei Migranti. Nella piena consapevolezza che continuerà quel processo migratorio avviato verso l’Europa si ritiene necessario evidenziare l’impossibilità, a parere nostro, di pensare ad una accoglienza senza regole ma sopratutto senza limiti. Quali orientamenti vorrà assumere la Regione in questo ambito?
  • La Lombardia, le sue realtà territoriali possono guidare l’Italia nel processo di costruzione indispensabile dell’Europa politica dei popoli se sapranno costituire reti di rapporti in funzione di Progetti di Qualità del buon

In una prospettiva di competizione globale come quella in essere basata su un preoccupante cambiamento climatico, una innovazione e qualità della ricerca e dei servizi, in particolare quelli sanitari, delle infrastrutture, dell’ambiente, del paesaggio, della produzione specifica dei territori, chiediamo in particolare   su quali infrastrutture e servizi   nel nostro territorio si ritiene strategico investire per il futuro.

  • L’agro alimentare identifica indubbiamente una specificità del nostro territorio.

Quali strategie sulla tutela della qualità dei nostri prodotti e quali iniziative a garanzia dello sviluppo della competitività del settore agro- alimentare lombardo?

Ribadendo ulteriormente che con l’azione intrapresa non si cerca alcun genere di consenso bensì conoscere puntuali indicazioni dei provvedimenti necessari che i singoli candidati intendono adottare, confidiamo di ricevere positivo riscontro in attesa di incontrarLa.